.
Il vignetoI gianduiottiGli agnolotti

La qualità e la varietà degli itinerari enogastronomici spiegano perchè il Piemonte sia la regione italiana più citata all’estero per questo tipo di scoperta. In effetti, l’alta vocazione al vino, con ben 9 Docg e 45 Doc è ben corroborata dalla cultura alimentare: tartufo, gianduia, cioccolata, bagna caoda, e tanti altri piatti tipici.
Si può provare un tour alla scoperta del re dei vini, il Barolo; oppure ricercare vini pregiati mediante visite e degustazione dei castelli delle Langhe. C’è anche la possibilità di effettuare un viaggio tra monti e mare, arrivando sulle coste della Liguria. L’itinerario della vendemmia offre non solo vini, ma anche uno sguardo alla lavorazione di torrone e cioccolato.
C'è solo da scegliere tra le vie del tartufo dell’astigiano, e i tour degustativi del Brachetto d’Acqui, il giro degli artigiani cioccolatieri o il famoso riso del vercellese.
Dopo: una bella partita a golf si può fare la conoscenza dei peperoni quadrati, robiole nocciola e moscato. Un mix perfetto per conoscere alcuni dei gusti piemontesi. Si può scegliere anche il giro che conduce a Portacomaro, per assaporare agnolotti e salame d’asino, e perfino una bagna caoda con bollito misto. Per gli amanti dei Passiti, un brindisi all'Erbaluce della zona del canavese, a due passi dal Circolo Golf Torino - La Mandria, sarà un’autentica sorpresa.

I CONSIGLI DEI SOCI DEL CIRCOLO GOLF TORINO - LA MANDRIA
Ristoranti a Torino città

Il Cambio - Vintage - L'Arcadia - Eataly (Lingotto e Via Lagrange) - Gatto Nero 

FUORI TORINO
Ciriè
Il Nuovo Carretto
Reggia di Venaria Reale
Dolce Stil Novo
Castello di Rivoli
Combal Zero
Trofarello
La Valle (loc. Valle Sauglio)

LANGHE
Il Duomo (Alba) - La Corona Reale (Cervere) - Osteria del Boccondivino Slow Food (Bra)

Area soci